Era meglio il libro

Valerio Lundini è un autore e comico che ho scoperto da non molto tempo, che seguo sui social e che mi piace per il nonsense dei suoi testi e per la sua ironia paradossale. Certi suoi sketch sono proprio divertenti. Ho pensato quindi che questo suo primo libro, una raccolta di brevi scritti accumulati negli anni, avrebbe reso meno traumatico il ritorno all’ora solare, al freddo autunnale, ai pomeriggi bui. Neanche per sogno. Sto ancora cercando di ricordare un capitolo o una frase che mi abbiano strappato un sorriso o magari una riflessione. C’è poco e niente (o forse tutto?) del Lundini che conosco e probabilmente adesso cadrò in depressione fino alla prossima primavera. Tra l’altro è in uscita il suo nuovo libro che la quarta di copertina definisce ancora migliore del precedente. Non lo cerco per paura di dovermi poi suicidare. Continuerò però a seguire l’autore sul web perché sono certo che il libro non era assolutamente meglio.

Valerio Lundini – Era meglio il libro

Pubblicità

11 risposte a "Era meglio il libro"

Add yours

  1. A me Lundini piace davvero tantissimo, la prima stagione di “Una pezza di Lundini” mi ha fatto ridere e divertire come mai mi era capitato prima in un programma tv.

    Tuttavia ho sempre paura a leggere i libri dei comici.
    Alcune volte è andata bene, tipo qualche libro di Giobbe Covatta.
    Recentemente ci ho provato con “Libro” di Maccio Capatonda, ma è stata una bella delusione :/

    La loro comicità rende meglio in altre forme…!

    Piace a 1 persona

    1. Concordo in pieno. Ho due o tre libri di Giobbe e mi sono piaciuti tutti, facevano davvero ridere. Ho letto anche quello di Maccio che però, più che comico, è una sorta di biografia allegrotta. Non credo avesse altre pretese.
      In generale comunque molti comici che hanno uno stile proprio (se così si può dire, vedi Lundini e Maccio), quando scrivono non rendono…

      Piace a 1 persona

  2. Ci sono persone molto brave a far ridere con battute, aneddoti e storielle varie; in genere però i testi sono scritti da altri e comunque la comicità è data da travestimento, espressione, gesti etc. Quando si cimentano con un testo scritto raramente colgono nel segno.

    Piace a 1 persona

    1. Generalmente è così ma Lundini non è un caratterista, non sorride nemmeno, non gesticola, sono proprio le parole che usa e il nonsense a far ridere. Per cui mi aspettavo di ritrovare questa verve nel libro e invece sono proprio i testi a non essere in linea con il personaggio.

      "Mi piace"

Se vuoi...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Crea un sito web o un blog su WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: